default_mobilelogo


Questa tecnica nasce nei primi del Novecento presso dei centri termali francesi per il trattamento delle arteriopatie e si è diffusa ampiamente nell’ambito della medicina estetica per il trattamento di cellulite, adiposità localizzata, rughe, cicatrici, smagliature, stati edemigeni e a scopo rivitalizzante.

COME FUNZIONA LA CARBOSSITERAPIA ?

carbossiterapia 2

L’anidride carbonica a scopo terapeutico viene iniettata nel sottocute per mezzo di un ago sottilissimo. Il trattamento si effettua con un’apparecchiatura di ultima generazione ( Carbo2 High Performances DTA Medical ) che genera biossido di carbonio allo stato gassoso con un aumento di velocità di flusso graduale allo scopo di attenuare la sensazione dolorosa tipica dei macchinari precedenti.

ESISTONO EFFETTI COLLATERALI ?

No perché il nostro corpo produce già anidride carbonica, le iniezioni sono sottocutanee, poi l’anidride carbonica viene riassorbita in pochi minuti attraverso il sangue e infine eliminata per via respiratoria. in questo breve passaggio nella cute, è in grado di agire a più livelli. Sugli accumuli di adipe, perché attiva gli enzimi capaci di sciogliere e riassorbire i grassi, e sulla circolazione sanguigna, aumentando la velocità del flusso e l’apertura dei capillari: così si ossigenano meglio i tessuti, si ottiene più facilmente lo smaltimento di scorie e gonfiori, con un effetto drenante, e migliora l’aspetto della cute che appare più soda e liscia.

questo trattamento è sconsigliato durante la gravidanza ed in soggetti con cardiopatie, diabete, anemie gravi o con insufficienze respiratorie, cardiache, renali ed epatiche.

AGISCE SULLA CELLULITE?

Si, grazie alla sua capacità di migliorare l’aspetto della pelle favorendo la circolazione sanguigna e quindi l’ossigenazione dei tessuti. la carbossiterapia è l’ideale anche per chi soffre di gambe gonfie

pre e post carbossiterapia

IN QUALI ZONE SI PUO’ EFFETTUARE

La carbossiterapia si può fare sul viso a scopo rivitalizzante e in tutte quelle le parti del corpo che richiedano trattamenti drenanti e contro il grasso localizzato

il trattamento in genere è ben tollerato, può recare fastidi provvisori come sensazione di calore o lievissimo bruciore. L’anidride carbonica viene immediatamente riassorbita a fine trattamento.

NUMERO DI SEDUTE

I risultati sono visibili al termine di un ciclo: in genere sono

necessarie dalle 10 alle 15 sedute a seconda dell’area da trattare. Il numero di sedute settimanali varia in base alla patologia sottostante. Ognuna seduta dura dai 10 ai 15 minuti

DURATA DEGLI EFFETTI

Fino a circa sei mesi. Dopo sono necessarie dalle tre alle cinque sedute di mantenimento annue.

banner promo ottobre 2

 

richiedi info