default_mobilelogo

LASER IN ODONTOIATRIA

laser2Oggi abbiamo a disposizione un moderno laser che rappresenta un’alternativa sempre più confortevole e preziosa per molte terapie:

  • trattamento della carie
  • chirurgia del tessuto molle
  • trattamento della gengiva
  • trattamento del canale della radice
  • trattamento dell’ipersensibilità
  • sbiancamento.

Trattamento della carie quando non fa male anche senza iniezione.

laserE’ affascinante il fatto che ”trapanare” con il laser significa meno dolore, soprattutto nei bambini. Un laser chiamato ERBIUM Yag viene usato come sostituto del trapano. L’energia concentrata del laser vaporizza la carie ed il materiale dentale, senza il fastidioso rumore del trapano e senza vibrazioni producendo uno scoppiettio a “pop corn”. Inoltre il laser è MICROINVASIVO e decontamina i tessuti. E’ possibile inoltre limitare o addirittura eliminare l’anestesia.


Chirurgia dei tessuti molli, assenza di sanguinamento e nessun bisogno di sutura.

L’intervento chirurgico con il laser, NEODIMIO o anche DIODO, è meno doloroso perchè la fibra ottica del laser colpisce delicatamente il tessuto vaporizzandolo e, a differenza di ciò che succede con il bisturi, non c’è sanguinamento per cui la ferita guarisce rapidamente senza uso di farmaci post-trattamento.

Trattamento delle tasche.

La gengiva gonfia a causa dell’infiammazione viene vaporizzata con il laser riducendo l’accumulo di batteri nella cavità.

Trattamento dell’ipersensibilità.

Non si deve temere il caldo e il freddo. Attraverso l’energia del laser è possibile fondere la dentina chiudendo i tubuli dentinali e riducendo sensibilmente la sintomatologia agli stimoli termici.

Sbiancamento rispetto alle tecniche tradizionali.

Il calore emesso dal laser fa penetrare in profondità le sostanze sbiancanti senza aggredire lo smalto garantendo effetti più rapidi e duraturi nel tempo. Nell’arco di 24 o 48 ore è sconsigliato l’uso di bevande o caffè e il fumo di sigarette.

MEDICINA ESTETICA